Conosciuta anche come “La città che muore”, Civita di Bagnoregio fa parte di “Uno dei borghi più belli d’Italia”.

Il borgo, abitato ormai solo da una decina di abitanti, è situato su un colle ed è accessibile solo tramite un ponte pedonale costruito nel 1965. Questa peculiarità rende il paese unico nel suo genere.

Fondata dagli etruschi più di 2500 anni fa, che ne tracciarono il principale impianto urbanistico, il paese sorge su una delle più antiche vie d’Italia, che congiungeva il fiume Tevere con il Lago di Bolsena. Gli Etruschi stessi si trovarono ad affrontare il problema degli smottamenti, che caratterizzava già a quel tempo l’area, costruendo canali ed argini, lavori che furono poi continuati dai romani. Presenti anche testimonianze architettoniche medievali e rinascimentali.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]