Si consiglia di effettuare una visita del Centro Storico attraverso i luoghi di maggiore interesse come:
la Fortezza Orsini ( Museo di Palzzo Orsini e Centro d’Accoglienza del Parco degli Etruschi), il complesso difensivo del Masso Leopoldino e Torre dell’Orologio, Piazza Busatti e Porta di Sopra, passeggiata per Via Selvi ed infine Porta dei Merli.
Pranzo o cena presso i ristoranti, enoteche o pizzerie del Paese, dove si possono gustare pietanze tipiche della cucina toscana e maremmana accompagnate da buon vino.
In alternativa si può organizzare un pic-nic all’aperto nell’area rupestre di San Rocco, situata ad appena 3 Km dal centro abitato di Sorano.

 

1. Fortress Orsini

Si tratta di un imponente complesso fortificato che domina l’intero borgo di Sorano. La struttura di origini aldobrandesche venne ampliata dalla Famiglia Orsini attorno alla metà del XVI secolo. L’ingresso alla Fortezza è costituito dal mastio nel quale è stato scavato un sottopassaggio un tempo adibito a fossato difensivo. Il portale è sormontato dallo stemma nel quale si fondono i simboli della Casata degli Aldobrandeschi e quelli degli Orsini. Attualmente all’interno del nucleo più antico della Fortezza è collocato il Museo del Medioevo e del Rinascimento, mentre nel Mastio, invece, si trova il Centro d’Accoglienza del Parco degli Etruschi (una realtà virtuale diffusa in tutta la provincia di Grosseto) dotato di sofisticate apparecchiature a disposizione del turista: totem, PC, postazioni per la proiezione di video, webcam, ecc. (ingresso gratuito, tel: 0564-633424).

2.Museo del Medioevo e del Rinascimento

Il Museo è situato  della Fortezza trecentesca ed espone materiali medievali e rinascimentali provenienti dal territorio comunale molti dei quali rinvenuti nei cosiddetti “Butti” medievali.Di particolare interesse all’interno del Museo una piccola stanza situata nella torre ricca di affreschi cinquecenteschi.Si pensa che questa fosse la stanza privata del Conte Niccolò IV Orsini nella quale era solito accogliere giovani fanciulle.

3.Porta di sopra

E’ una delle porte di accesso al borgo di Sorano, preceduta da una piazza ornata da un sistema di logge, una volta oltrepassata si è nel cuore del centro storico. Via Selvi è la Via principale del Centro Storico sulla quale sono situate la maggior parte delle attività commerciali e artigianali del paese.

4. Masso Leopoldino e Torre dell’Orologio

Sul lato opposto alla Fortezza Orsini si eleva l’avamposto difensivo denominato Masso Leopoldino. Fu edificato in epoca medievele, ancora prima della Fortezza, e venne ristrutturato nell’Ottocento per volontà dei Lorena. Parte integrante del Masso è la Torre dell’Orologio, a base quadrata presenta delle merlature sulla sommità. Sulla Torre è ben visibile l’orologio che le conferisce l’omonimo nome.

5. Porta dei Merli

È la porta che segna la fine del centro abitato, infatti proseguendo da questo punto ci si dirige verso il fiume Lente. La porta presenta una cornice in pietra ed è sovrastata da uno stemma. Facendo attenzione si possono ancora vedere le fenditure situate ai lati della porta, dove venivano fissate le catene del Ponte levatoio.

6.Necropoli di San Rocco

Si tratta di un piccolo abitato rupestre, arroccato sullo sperone tufaceo di San Rocco, testimonia il passaggio di numerosi esseri umani, i quali hanno contribuito a lasciare segni e tracce in alcuni casi poco identificabili e di difficile datazione. Di particolare interesse risulta essere la Chiesa di San Rocco, risalente probabilmente al XVII secolo.