Scarceta è uno degli insediamenti protostorici più rilevanti della valle del Fiora. Posto su un affioramento di travertino, a breve distanza dalla riva destra del fiume, era esteso per circa sei ettari. Nato nella media età del bronzo, la sua storia si protrae per circa 8 secoli, per interrompersi poco prima della comparsa della cultura etrusca. Indagato con numerose campagne di scavo tra il 1970 e il 1996, è risultato essere costituito da diversi gruppi di capanne, separati da spazi liberi, con l’attestazione di varie attività artigianali, quali la lavorazione del bronzo, dell’osso e del corno. Una delle evidenze più rilevanti è costituita da una grande capanna a pianta ellittica (oltre 20 m di lunghezza) rivelatasi un vero e proprio laboratorio, con materiali in corso di lavorazione, scarti e oggetti finiti, oggi esposti nel Museo di Preistoria di Manciano.